Carta di credito revolving dal Banco di Sardegna

di Roberto 4

La carta di credito revolving del Banco di Sardegna è una carta di credito che – contrariamente a quelli tradizionali – consente l’effettuazione del rimborso degli acquisti mediante pagamenti rateali nel tempo, con importi delle rate predeterminati contrattualmente.

Il titolare potrà infatti scegliere l’entità delle rate da pagare, con un importo non inferiore a un ventesimo del debito residuo, e non superiore a un quinto del plafond accordato, riservandosi inoltre la possibilità di effettuare variazioni in qualsiasi momento.

Attraverso questa carta il titolare potrà effettuare operazioni di prelevamento di denaro contante, in Italia e nel resto del mondo, in tutti gli sportelli automatici ATM e in quelli che espongono il marchio VISA o Mastercard, o ancora effettuare acquisti presso i negozi convenzionati.

La carta è altresì utilizzabile su internet, ed è anche abbinabile a una seconda carta aggiuntiva, a costo ridotto, che può essere attribuita a un familiare del titolare della principale.

Il costo della carta è pari a 20 euro annui, a partire dal secondo (la quota associativa del primo anno è azzerata). Il costo della carta aggiuntiva è invece pari a 10 euro. Ad ogni modo, in caso di spesa di almeno 1.500 euro per anno, la carta diventerà gratuita.

Commenti (4)

I commenti sono disabilitati.