Carta Aura, Pay Pal e carte di credito Revolving di Findomestic

di Moreno 1

Continua a diffondersi in Italia, sulla scorta di un modello che è stato dapprincipio anglosassone, il ricorso alle cosiddette “Carte di Credito Revolving”. La formula del loro funzionamento è molto semplice: l’interessato necessita di contante perciò contatta una finanziaria, ottiene dalla stessa un credito (più correttamente un “fido”) e lo riceve con l’obbligo di restituirlo in comode rate mensili.

La possibilità di dotarsi di Carta Aura, la “revolving” di Findomestic, è vincolata ad alcuni requisiti:  occorre, infatti, essere maggiorenne; avere un reddito dimostrabile; essere titolare di un conto corrente. Le condizioni generali della Carta Aura sono quelle del tasso mensile 1,56 (TAN – tasso annuo nominale – 18,72%;  TAEG – tasso annuo effettivo globale – 20,41 %); quota associativa “Area Vantaggi” riservata ai titolari di linea di credito con Carta: costo annuo, per Carta titolare, fino a 15 euro (le stesse condizioni verranno applicate anche per la Carta Coniuge per la quale è previsto un costo annuale massimo di 10 euro).

Le spese di estratto conto: 2,84 Euro, comprensivi di imposta di bollo, la rata minima di rimborso mensile è pari al 4% del fido utilizzato. Alcuni dei vantaggi garantiti: subito fino a 1.500 euro da spendere come vuoi; possibilità di usufruire di sconti e convenzioni riservate ai Titolari; informazioni repentine e costanti con il servizio di aggiornamento con SMS.

Inoltre, è possibile associare Carta Aura a Pay Pal, il sistema comodo e affidabile per pagare o farsi pagare online con carta di credito: ai  vantaggi offerti da Carta Aura è possibile unire la comodità di pagare su internet in modo veloce e riservato. PayPal, infatti, dà la possibilità di pagare i tuoi acquisti senza condividere il numero della tua carta con il destinatario del pagamento.

Commenti (1)

  1. Sono titolare della Vs. carta di credito AURA con un fido di 5.000 totalmente ripianato (saldo atuale 0).

    Dovendo affrontare delle spese condominiali per ristrutturazione facciata del palazzo in cui risiedo, molto probabilmente dovrò utilizzarla nuovamente (non so ancora per quale importo), non potendo fruire di altri tipi di agevolazioni finanziarie.

    Ultimamente la rata mensile che sino all’estinzione del debito avevo pagata era di 200 euro (rateizzazione sempre effeuuata in modo regolare e puntualmente). Ora Vi chiedo se è possibile fruire di un importo mensile di rateizzazione (non di 200 euro) più consono alle mie possibilità di ripagamento. Nel ringraziarVi, porgo cordiali saluti.

    Italo CARUSO
    via M.San Calogero n.22 90146 Palermo

I commenti sono disabilitati.