Canone degli affitti in discesa anche nel 2014

di Sofia Martini Commenta

Sono tuttavia di meno le persone che optano per la casa in affitto rispetto al passato, privilegiando un'ottica di contenimento delle spese. Studenti e lavoratori preferiscono viaggiare.

patrimonio immobiliareBuone notizie per chi cerca una casa in affitto in questo periodo. In Italia si conferma infatti la tendenza che vede una continua discesa dei prezzi dei canoni di affitto, tendenza operante sin dal 2006, ma oggi giunta a livelli ancora più consistenti. Anche lo scorso anno ha fatto segnare degli interessanti ribassi, che sono venuti incontro alle esigenze soprattutto di coloro che avevano necessità di abitare.

Affitto breve per le seconde case, come funziona

Nel corso del 2014, infatti, si sono potute registrare due tendenze tra loro contrastanti. Da una parte, infatti, ci sono state delle diminuzioni sui canoni della maggior parte delle tipologie di immobili – come ad esempio dell’1,8 per cento per i monolocali, dell’1,5 per cento per i bilocali e dell’1,7 per cento per i trilocali, soprattutto nei piccoli centri di provincia, meno attraenti delle grandi città e dall’altra una maggiore disponibilità di immobili da affittare.

Seconde case, una rendita dagli affitti brevi

Oggi la maggior parte delle persone che cercano una casa in affitto la cercano per avere un domicilio in cui abitare, circa il 60 per cento del totale e tra queste spiccano soprattutto categorie di persone come coloro che si trasferiscono per lavoro e coloro che si trasferiscono in un’altra città per motivi di studio.

Sono tuttavia di meno le persone che optano per la casa in affitto rispetto al passato, privilegiando un’ottica di contenimento delle spese. Gli studenti, infatti, scelgono le università più vicine alla propria residenza e i lavoratori di preferenza continuano a viaggiare e a spostarsi. Gli case in affitto più richieste sono quelle già ammobiliate.