Cambio banconote e monete con la Banca d’Italia

di Daniele Pace Commenta

Banca d'ItaliaIl servizio offerto da Banca d’Italia consente di sostituire le banconote ma anche le monete in euro danneggiate, e cambiarlo in taglio diverso.

Chi possiede banconote in euro logore o danneggiate parzialmente, oppure sporche o macchiate o addirittura scolorite, può usufruire di tale servizio messo a disposizione dall’istituto. Inoltre è possibile cambiare le banconote in un taglio diverso, oppure cambiare le monete in banconote.

Andate in filiale e fate la richiesta

Basta semplicemente rivolgersi ad una qualsiasi filiale della Banca d’Italia che offre questo servizio, oppure in altri istituti o presso gli uffici postali che però non sono obbligati a prestarlo. Per quanto riguarda le monete l’ammissibilità al rimborso verrà valutata dall’Istituto Poligrafico o dalla Zecca dello Stato.

Con l’introduzione delle banconote e delle monete in Euro, le banconote e le monete il lire hanno cessato il loro corso legale il 28.02.2002 una volta terminato il periodo di doppia circolazione. A partire dal 7 dicembre 2011 non è stato più possibile convertire in euro banconote e monete il lire. Attualmente la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità con l’articolo del D.L. 201/2011. Quattro anni più tardi la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittima la norma che anticipava dal 28 di febbraio 2016 al 6 dicembre 2011 il termine ultimo per la conversione di banconote e monete in lire.