Buoni Fruttiferi Postali: caratteristiche dei 3×4 e a 3 anni

di Sofia Martini Commenta

Buoni Fruttiferi Postali: caratteristiche dei 3x4 e a 3 anni che rientrano nelle 14 serie di nuovi BFT emanati dalla Cassa Depositi e Prestiti.

La Cassa Depositi e Prestiti ha lanciato 4 nuove serie di Buoni Fruttiferi che premiano i risparmiatori che vogliono investire nel tempo su piccole somme nel breve periodo. Dopo aver presentato le caratteristiche di quelli della serie 4×4, vediamo adesso quali sono le caratteristiche dei prodotti a 3 anni o 3×4.

Sono disponibili dal 20 marzo presso tutti gli Uffici Postali quattordici Serie di Buoni Fruttiferi Postali: “Q02”, “W05”, “K08”, “T34”, “M97”, “P70”, “C18”, “J48”, “JA3”, “D53”, “N14”, “NA3”, “G13” e “V10”. Non sono più sottoscrivibili le Serie: “Q01”, “W04”, “K07”, “T33”, “M96”, “P69”, “C17”, “J47”, “JA2”, “D52”, “N13”, “NA2”, “G12” e “V09”.

Buoni Fruttiferi Postali: caratteristiche dei 4×4

Ecco gli altri

  • BFP a 3 anni – Serie “N14”: riconosce al 1° e al 2° anno un tasso nominale lordo pari allo 0,10% e alla scadenza del terzo anno un premio pari allo 0,75% lordo calcolato sul valore nominale investito;
  • BFP a 3 anni EXTRA – Serie “NA3”: riservati soltanto a chi aderisce al piano “risparmiodisicuro EXTRA”. Il buono riconosce al 1° e al 2° anno un tasso nominale lordo pari allo 0,10% e alla scadenza del terzo anno un premio pari allo 0,75% lordo calcolato sul valore nominale investito. Poi se sono rispettate le condizioni previste nel piano di risparmio indicato, il primo buono sottoscritto godrà di una maggiorazione del rendimento pari ad un ulteriore 1,00% lordo per i tre anni di vita del buono, portando il rendimento lordo all’1,10% per il 1° ed il 2° anno ed all’1,00% il terzo anno a cui si aggiunge il premio pari allo 0,75% lordo calcolato sul valore nominale investito.
  • BFP3×4 – Serie “T34”: riconosce ogni tre anni gli interessi nel frattempo maturati, dando quindi l’opportunità all’investitore di rivedere l’investimento. Il tasso nominale di rendimento lordo è pari allo 0,20% dal primo al terzo anno, allo 0,60% dal quarto al sesto anno, all’1,00% dal settimo al nono anno ed all’1,40% dal decimo al dodicesimo anno.