Bancomat “inceppato”, truffa sventata a Seregno

di Moreno 1

Quando anche i metodi più raffinati smettono di funzionare, tornare al passato è la soluzione. Deve essere stato questo il pensiero che ha spinto una banda di truffatori a ricorrere ad uno stratagemma piuttosto rudimentale, ma anche molto efficace se non fosse stato per la prontezza di un sin lì ignaro risparmiatore, al quale il fatto che la macchinetta per l’erogazione automatica del contante (Bancomat, ma sarebbe meglio chiamarla ATM) non gli corrispondesse alcunché di quanto aveva richiesto ha fatto sentire odore di bruciato, anzi di raggiro. È successo a Seregno lo scorso fine settimana, ma potrebbe succedere ovunque anche in futuro ed è perciò che vi rilanciamo la notizia, riferita da un quotidiano locale.

Lo stratagemma messo in atto dai truffatori era tanto semplice quanto ingegnoso, anche se si prestava a funzionare solamente a danno di una clientela poco avvezza all’utilizzo dei dispositivi automatizzati: in sostanza, si trattava di inserire una piastrina metallica all’interno della fessura dell’erogatore, in modo che se anche l’operazione risultava conclusa (perché in effetti dal punto di vista della macchina era stata portata a termine con successo) a venire meno era solo una sua parte, la più importante: la fuoriuscita del denaro richiesto. In un momento successivo e più tranquillo, uno dei mariuoli sarebbe poi tornato sul luogo del delitto a raccogliere tutto il denaro rimasto “inceppato” durante la giornata.

Peccato per i malintenzionati che un cliente della filiale di piazza Vittorio Veneto a Seregno della Monte dei Paschi si sia accorto del malfunzionamento, ed abbia subito avvertito la centrale operativa della Polizia locale di via Umberto I. Ad un’attenta verifica, gli uomini delle forze dell’ordine (nel frattempo erano intervenuti anche i Carabinieri) hanno verificato che i sospetti dell’utente erano fondati, hanno rimosso il dispositivo fraudolento e, come per magia, la macchina è tornata a funzionare normalmente. Dell’accaduto è stata avvertita la direzione della filiale.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.