Attestato di rischio elettronico, cos’è?

di Sofia Martini Commenta

L’attestato di rischio descrive la storia assicurativa dell’intestatario di una polizza RC auto. Tra i dati presenti vi sono la classe bonus-malus di appartenenza e gli eventuali incidenti verificatisi negli ultimi cinque anni.

Chiunque possiede una polizza Rc auto sa bene cos’è l’attestato di rischio, overo il documento in cui è descritta la storia assicurativa di ogni automobilista. Dal 1° luglio del 2015 l’attestato di rischio è elettronico e consultabile esclusivamente online sul sito della propria compagnia assicurativa.

woman hands holding blue car isolated on white background

L’attestato di rischio descrive la storia assicurativa dell’intestatario di una polizza RC auto. Tra i dati presenti vi sono la classe bonus-malus di appartenenza e gli eventuali incidenti verificatisi negli ultimi cinque anni. Si tratta, quindi, di un documento fondamentale per stabilire il prezzo dell’assicurazione obbligatoria che ogni automobilista è tenuto a pagare ogni anno al momento della stipula della polizza, ed è pertanto opportuno verificare sempre che sia corretto e aggiornato.

Leggere l’attestato di rischio rappresenta una procedura semplice. Il documento è composto principalmente da due parti. Nella prima vi è l’indicazione della Classe Universale (CU) e sono indicati anche tutti i dati della vettura assicurata, il periodo di riferimento, la fascia di provenienza e quella di assegnazione normale. Nella seconda parte, quella con la tabella delle sinistrosità pregresse, è possibile leggere tutti i dati su eventuali incidenti avvenuti negli ultimi cinque anni, suddivisi in diverse sezioni a seconda se siano stati pagati con responsabilità principale o paritaria, riservati a persone oppure a cose. Infine un’ultimissima parte è riservata agli incidenti con concorso di colpa.

Con il passaggio all’attestato di rischio elettronico, per l’assicurato il cambiamento è puramente pratico. L’attestato di rischio, che le compagnie inviavano in formato cartaceo almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza al domicilio, dal 1° luglio 2015 è disponibile online sul sito web della propria compagnia assicurativa, in un’area riservata dove l’assicurato può consultarlo in qualsiasi momento.

Gli assicurati possono facilmente reperire l’attestato di rischio elettronico sul sito web della propria compagnia, in un’area destinata alle posizioni assicurative.