Assicurazioni ramo vita in contrazione

di Daniele Pace Commenta

Le assicurazioni del ramo vita hanno subito una leggera contrazione, secondo quelli che sono i dati dell'Ania, l'Associazione Nazionale Imprese Assicurative.

assicurazione vitaLe assicurazioni del ramo vita hanno subito una leggera contrazione, secondo quelli che sono i dati dell’Ania, l’Associazione Nazionale Imprese Assicurative. Non si tratta di una flessione particolarmente grave, ma solo di una leggera contrazione nel mese di giugno, rispetto al mese precedente, anche se, su base annua, la flessione è molto più evidente e si attesta a -5,3% su base annua. A giugno, il ramo vita delle assicurazioni ha prodotto un volume d’affari di circa 6,5 miliardi di euro, per le coperture individuali stipulate. Comunque, durante il primo semestre di quest’anno, la flessione si è via via attenuata rispetto all’inizio del periodo, e la raccolta premi è andata comunque molto meglio rispetto al 2016. I dati vanno quindi letti nello specifico ma anche nella loro globalità. Infatti, il 56% delle assicurazioni, ovvero il 61% della raccolta totale, segna risultati più positivi sulla variazione media dell’intero settore.

A giugno, la raccolta premi del ramo I è stata comunque negativa, con le polizze individuali che hanno stipulato assicurazioni per 3,7 miliardi di euro, il risultato peggiore dell’anno, che equivale ad un -22,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Positivo invece il dato del vita del ramo III (unit-linken), che ha prodotto 2,7 miliardi di euro, ovvero un +44,4% rispetto a giugno del 2016.