Assicurazioni infermieri ed operatori OSS

di Daniele Pace Commenta

infermieri

Per tutti gli Infermieri ed Operatori Socio Sanitari iscritti all’Albo, dal 15 agosto del 2014, è entrato in vigore l’obbligo di stipulare una assicurazione per la copertura delle Responsabilità Civile Professionale.

L’Assicurazione per gli infermieri, ricopre e protegge l’assicurato dalle eventuali perdite economiche, derivate da una richiesta di risarcimento, causata da un errore o da una negligenza commessa sul lavoro, purché la domanda sia presentata nel periodo di validità della polizza. La polizza ricopre anche le spese che deve affrontare l’assicurato dovute ai provvedimenti giudiziari o sostenute per la difesa legale, entro il limite massimo del 25% del massimale scelto.

La polizza tutela sia il personale infermieristico che quello socio sanitario, anche nel caso in cui la struttura o la clinica presso cui lavora, si rivelano contro di lui, perché lo ritengono personalmente responsabili di danni verso terzi.

L’infermiere e l’operatore socio sanitario, che operano come liberi professionisti, sia in ospedali o ambulatori pubblici, sono coperti da eventuali denunce, anche quando svolgono attività in strutture private. Infine, la polizza assicurativa, ricopre sia l’operatore socio sanitario o l’infermiere che lavora come dipendente pubblico o privato come collaboratore o consulente o in altri istituti autorizzati a prestare servizi sanitari.