Assicurazione scolastica bambini

di Daniele Pace Commenta

deposito risparmioTutte le scuole per legge, sono obbligato a sottoscrivere una assicurazione con l’INAIL che copre tutto il periodo scolastico. Tale contratto si limita a coprire solo nelle attività considerate a rischio, ovvero attività di laboratorio ed educazione fisica, ovvero attività in cui i bambini si muovono e sono più esposti a possibili infortuni. La maggior parte degli incidenti infatti, avvengono proprio a seguito di queste attività. In forma preventiva, le scuole sottoscrivono anche delle polizze con assicurazioni private, per coprire anche eventuali infortuni che possono accadere durante le ore scolastiche a prescindere dall’attività che si sta svolgendo. Questa spesa necessita della liberatoria da parte del Consiglio di Istituto e proposta dai genitori, che sono obbligati a pagarla ed accettarla. Questo obbligo a suscitato moltissime lamentele da parte di famiglie con ridotte possibilità economiche, perché se lo Stato impone l’obbligo scolastico fino a 16 anni, deve anche garantire la gratuità allo studio e non creare differenze tra gli studenti. Se l’Istituto non dovesse disporre di una assicurazione integrativa, i genitori possono rivolgersi al Consiglio di Istituto e richiedere di sottoscriverne una. I genitori inoltre, possono richiedere in Segreteria, una copia del contratto assicurativo che ricopre i propri figli durante tutto l’anno scolastico.