Assicurazione coristi Cattolica

di Daniele Pace Commenta

È possibile assicurare i coristi contro i rischi di infortunio, malattia e responsabilità civile, ed è considerato come un dovere morale

Assicurazione coristi Cattolica

È possibile assicurare i coristi contro i rischi di infortunio, malattia e responsabilità civile, ed è considerato come un dovere morale, che pone anche il presidente di un coro per proteggersi da eventuali azioni di responsabilità. Feniarco, da diverso tempo ormai, ha proposto ogni anno una condizione assicurativa nuova, in maniera tale da venire incontro alle necessità di cui sopra, in termini di vantaggio e convenienza. La convenzione, è stipulata insieme alla Società Cattolica di Assicurazione, con l’Agenzia di Parma Cavarretta Assicurazioni Srl, e si ripete nell’anno corrente con le medesime condizioni del precedente, ovvero proponendo massimali, costi e garanzie molto convenienti e favorevoli ed anche concorrenziali, al punto di incoraggiare la cliente alla stipula assicurativa. Nella polizza son compresi gli infortuni durante le prove, le rassegni, i concerti, e le tournée musicali, ed inoltre, si è coperti nel caso di infortuni verificatosi durante il tragitto che l’assicurato compie per recarsi dall’abitazione verso i luoghi sopra citati e viceversa. La garanzia vale anche per le attività associative extramusicali del coro. Infine, è possibile estendere al copertura a persone non direttamente membri del coro, ma comunque facenti parte con differente titolo, dell’Associazione Corale, come ad esempio il Consiglio del coro ed i volontari.