Come assicurare la propria auto all’estero

di Daniele Pace Commenta

assicurazione auto A causa della crisi sono sempre in aumento le persone che decidono di assicurare il proprio mezzo di trasporto all’estero. Il primo passo da compiere per attivare un’assicurazione all’estero per un veicolo immatricolato i Italia, è quello di contattare telefonicamente o per mail le varie compagnie assicurative estere, così da poter svolgere in tutta autonomia ed in maniera veloce, tutte le pratiche con la società straniera. Una cosa da verificare è quella di avere a portata di mano un valido indirizzo di posta elettronica verificato, in caso di corrispondenza futura con la società. Una volta che siete riusciti a mettervi in contatto, potete procedere con la stipula dell’assicurazione del vostro veicolo immatricolato nel nostro territorio per un periodo di un anno. Successivamente potete utilizzare la vostra auto tranquillamente in tutto il territorio europeo, purché siate completamenti coperti. La legge in vigore nel nostre paese consente di assicurare un’auto immatricolata in Italia presso una compagnia italiana, ma nonostante ciò è possibile stipulare una polizza all’estero per un periodo di 12 mesi. La cosa importante è non superare il tempo concesso di 12 mensilità, ed inoltre la compagnia estera, deve avere una filiale come sede legale in Italia.