Assicurare la moto e l’auto insieme, come risparmiare

di Daniele Pace Commenta

Spesso, nelle grandi città poco servite dai mezzi pubblici, con un traffico insostenibile, si ha l’esigenza di avere sia la moto, per recarsi al lavoro nelle ore di punta, che l’auto, più utile d’inverno e con meno traffico, soprattutto se si ha una famiglia con figli. Una doppia assicurazione dai costi elevati. Vediamo dunque come risparmiare in questi casi, grazie alla legge Bersani che consente di usare la stessa classe assicurativa del vecchio veicolo, sul nuovo veicolo, della persona che in famiglia ha una situazione migliore. I figli quindi possono usare la classe dei padri, specie i neopatentati, ma la legge va al di là del puro rapporto parentale. Basta abitare nello stesso nucleo famigliare, anche di convivenza. Il limite della legge è che non potrete utilizzare questo sistema tra veicoli diversi, e quindi la stessa classe varrà tra auto e auto e non tra auto e moto. Per poter avere un risparmio tra auto e moto, è meglio valutare le offerte delle singole compagnie, che spesso offrono sconti per questi casi, come la Zurich Connect (5% su RCA e 10% su furto e incendio), oppure ConTe, che arriva fino al 25% anche sul furto e incendio. Con Quixa invece avrete il 15% di sconto sulla seconda moto, e il 10% sulla seconda auto.