Ad ogni Comune la sua tassa

di Daniele Pace Commenta

L'Osservatorio della Cna presenta la classifica della tassazione per Comuni, e come al solito, le notizie non sono confortanti.

TasseL’Osservatorio della Cna presenta la classifica della tassazione per Comuni, e come al solito, le notizie non sono confortanti. L’imposizione fiscale non è scesa nemmeno quest’anno, e continua a strangolare l’economia, ma a seconda del Comune di residenza, si paga in modo diverso. I più sfortunati sono i residenti di Reggio Calabria, mentre i Gastone d’Italia sono le persone residenti a Trento. Male anche Roma e Firenze, mentre, se guardiamo all’estero, Londra è la città con la tassazione più leggera, mentre, forse un po’ a sorpresa, Parigi è la città più tassata d’Europa, dove si deve lavorare fino al 10 agosto solo per pagare le tasse. Vero è però, che i servizi offerti nella captale francese, sono di gran lunga superiori a quelli italiani. È forse qui la grande differenza tra il nostro paese e altri paesi, specie nordici, dove la tassazione è comunque alta, ma almeno lo stato da qualcosa in cambio.

Comunque, tornando in Italia, la tassazione anche quest’anno sarà molto pesante su aziende e imprese, con un’incidenza del 61,2% sui redditi dei titolari d’azienda. Qualche giorno fa si è celebrato il Tax Free Day, giorno ormai atteso come il Natale dai contribuenti, che rappresenta la fine del lavoro per lo stato e l’inizio del lavoro per se stessi. Ma il 6 giugno è la stima media tra i più tassati e i meno tassati, con i primi che dovranno lavorare anche altri due mesi, prima di aver incassato tutto quello che daranno al fisco.