Accelerazione dei prestiti alle famiglie a maggio

di Sofia Martini Commenta

Accelerazione dei prestiti alle famiglie a maggio: crescono sia quelli finalizzati che quelli personali. I dati che fanno sperare nella ripresa.

I consumi ripartono ma le famiglie con l’incremento di richieste di prestiti dimostrano di credere ancora più che in passato sulla ripresa economica. A maggio c’è stata un’accelerazione dei prestiti erogati a favore delle famiglie. I dati di maggio. 

A maggio la domanda di prestiti alle famiglie è stata molto più consistente che in passato. Si parla di un incremento del 9,9 per cento rispetto allo stesso mese del 2014. Il che vuol dire che esiste un trend positivo e continua a funzionare da tre trimestri a questa parte.

> I migliori prestiti personali del mese di aprile

Dopo un lungo periodo di crisi, adesso si torna ad aver fiducia nei consumi ma se il dato sui prestiti è considerato aggregato per i primi 5 mesi del 2015 allora si nota che il numero di richieste di prestito è più alto dell’ultimo quadriennio ma non è ancora ai livelli del 2009-2011 considerati per questo settore i livelli pre crisi. In pratica il cammino è ancora lungo e il fatto che, nonostante i segnali di ripresa, non si possa avere la certezza della stabilità della ripresa stessa, costituisce una piccola zavorra.

Ad ogni modo a maggio i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi hanno fatto registrare un aumento della domanda pari al +15,3% rispetto allo stesso mese del 2014. Il numero di richieste di prestiti personali prevede importi più elevati e durate più lunghe e quindi l’aumento delle richieste è stato più contenuto appena il +4,3%.

Se si considera il dato aggregato prestiti finalizzati + prestiti personali, si nota che è cresciuto l’importo medio richiesto a 8.035 euro, che è il +1,1% rispetto all’anno scorso.