L’Abi rassicura le giovani coppie: i mutui alle famiglie sono in crescita

di Sofia Martini Commenta

Le giovani coppie lamentano la poca disponibilità degli istituti creditizi, ma l'Abi mette in evidenza l'aumento dei finanziamenti accesi (soprattutto quelli a tasso variabile) con una serie di cifre.

L’Abi, Associazione delle banche italiane, rassicura le giovani coppie che hanno stipendi precari e ricevono risposte negative per l’accensione di un finanziamento. Nei primi otto mesi dell’anno i mutui concessi ai nuclei familiari italiani hanno fatto registrare una buonissima crescita.

Questo il resoconto dell’Associazione, che si configura come risposta a una serie di indagini condotte da quotidiani e periodici:

In particolare, su un campione di 84 banche (per l’80% del mercato italiano) sono stati erogati tra gennaio e agosto 2014 oltre 15,6 miliardi di euro di mutui con un aumento del 28,6% sullo stesso periodo del 2013. Il problema è allora che, proprio per chi ne ha maggiormente bisogno (una famiglia si costruisce a trent’anni), le prospettive ancora mancano. In ogni caso, i dati relativi ai primi otto mesi del 2014 evidenziano la ripresa del mercato dei finanziamenti alle famiglie per l’acquisto delle abitazioni. Tra gennaio e agosto 2014 l’ammontare delle erogazioni di nuovi mutui è stato pari a 15,543 miliardi di euro rispetto ai 12,089 miliardi dello stesso periodo del 2013. L’incremento su base annua è, quindi, del 28,6%.

In base ai dati forniti dall’Abi, l’ammontare delle nuove concessioni di mutui nel 2014 è dunque superiore anche al dato dei primi otto mesi del 2012, quando si aggirarono intorno ai 13,924 miliardi di euro. Sono in aumento in particolar modo i mutui a tasso variabile che sono nei primi otto mesi del 2014, lo specchio della crescita e il cuore dell’offerta. Essi, infatti, rappresentano ben il 79,7% delle nuove erogazioni complessive; tale valore era del 77,2% nello stesso periodo del 2013 e del 69,1% nei primi otto mesi del 2012.

Alle indagini dei quotidiani, dunque, si contrappone una prova tangibile fatta di cifre bene precise.